Arianna LANCI

Laureata con lode in Filosofia presso l’Università degli Studi di Bologna, si diploma brillantemente in Canto Lirico sotto la guida di Evghenia Dundekova presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro nel Settembre 2008, approfondendo successivamente lo studio della prassi esecutiva barocca con Roberta Invernizzi. Frequenta master di perfezionamento con i maggiori interpreti internazionali del repertorio antico, rinascimentale e barocco, tra cui Gloria Banditelli, Jill Feldman, Monica Bacelli, Rinaldo Alessandrini. Si perfeziona inoltre nella vocalità belcantistica con Sherman Lowe e Fernando Cordeiro Opa. Nel Febbraio 2014 consegue il Diploma di II Livello in Canto Rinascimentale e Barocco con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza sotto la guida di Patrizia Vaccari, vincendo il Premio per il Miglior Allievo nell’ambito del VI Concorso di Musica Antica “Premio Fatima Terzo”. Selezionata come finalista in numerosi Concorsi Internazionali, tra cui il “Concorso Internazionale di Musica Sacra” di Roma 2009, il Concorso Internazionale di Canto Barocco “Francesco Provenzale” 2009 e il Concorso Internazionale di Canto Lirico “Città di Bologna” 2011, vince il Primo Premio al I Concorso Internazionale di Canto Barocco di Pienza “La musica dei Papi” 2011. Si esibisce in prestigiosi teatri e sale da concerto, in Festival italiani e internazionali (Teatro Rossini Pesaro, Teatro Comunale e Teatro Olimpico Vicenza, Teatro Accademico Castelfranco Veneto, Teatro della Fortuna Fano, Auditorium Pollini Padova, Auditorium San Fedele e Sala Verdi Milano, Palazzo Chigi Saracini Siena, Piazza Verdi Rai Radio 3, Roma Festival Barocco, Festival Oude Muziek Utrecht, Festival Antiqua Bolzano, Sagra Musicale Malatestiana Rimini, Festival di Musica Antica Magnano, Festival de Musique Baroque du Jura Arbois, Istituto Italiano di Cultura San Francisco) cantando come voce solista e in ensemble vocale sotto la direzione di numerosi direttori, tra cui Claudio Astronio, Alfredo Bernardini, Alberto Busettini, Paolo Faldi, Michele Gasbarro, Marco Mencoboni, Riccardo Muti, Christopher Stembridge. In scena debutta i ruoli di Proserpina e Speranza in Orfeo” di Monteverdi, Dido in “Dido and Aeneas” di Purcell, Phalti in “Susanna” di Gazzaniga, Ino in “Semele” di Handel, Nice in “Serenata a tre” di Vivaldi. Collabora con diversi gruppi vocali e strumentali specializzati nel repertorio antico e contemporaneo, tra cui Coro da Camera di Bologna, Ensemble Melodi Cantores, Ensemble Vox Altera, Cappella Artemisia, Ensemble Festina Lente, Ensemble Cantar Lontano, Ensemble Laus Concentus. Si dedica inoltre alla musica di tradizione orale, concentrandosi sul repertorio ebraico sefardita, dando vita nel 2004 al progetto Ananke, con il quale partecipa ad importanti rassegne musicali in Italia, Austria, Francia, Israele. Attualmente continua a dedicarsi al repertorio sefardita nell’ambito del progetto Aman Sepharad, con il quale svolge intensa attività concertistica in Europa e Stati Uniti. Collabora con i pianisti Stefania Redaelli e Mario Totaro su programmi di musica da camera contemporanea, esegue le Folk Songs di Berio e il Pierrot lunaire di Schoenberg, prendendo parte a prime esecuzioni di composizioni vocali contemporanee. Di recente estende il proprio interesse musicale al medioevo, non soltanto per quanto riguarda la vocalità, ma anche dedicandosi alla studio delle tastiere antiche, in particolare del clavisimbalum, strumento di cui possiede una copia filologica realizzata da Graziano Bandini a partire dal trattato di Arnaut de Zwolle (1440). Molto attiva in ambito didattico, tiene il corso di vocalità presso il Centro Studi di Musica Antica di Gradara, oltre a dirigere la Cappella Vocale di Scolca, compagine vocale di venti elementi che ha sede stabile presso l’Abbazia di Scolca a Rimini e che si dedica alla prassi esecutiva medievale e rinascimentale con incursioni nel repertorio contemporaneo. A partire dal 2018 è docente di canto rinascimentale e barocco presso il “Corso Estivo di Perfezionamento Marco Allegri” a Castrocaro Terme, in collaborazione con la clavicembalista Chiara Cattani. Incide per le etichette Tactus, Brilliant, Glossa.