Manuela MATIS

Manuela Matis si è diplomata in violino con Camillo Grasso (già spalla al Teatro dell’Opera di Roma) e in viola con Armando Burattin (già prima viola al Teatro alla Scala di Milano), perfezionandosi poi in violino con Maja Iocanovich e in viola con Reiner Schmidt.

Ha quindi conseguito il Diploma di Musica da Camera ai corsi triennali dell’Accademia di S.Cecilia a Roma con Felix Ayo e all’Accademia Chigiana di Siena ha ottenuto una borsa di studio e il Diploma di Merito, oltre ad avervi tenuto alcuni concerti.

Inoltre ha seguito corsi con Paul Badura Skoda, Pier Narciso Masi all’Accademia Pianistica di Imola, Boris Petrushanskij, Mihai Dancila e Alain Meunier.

L'approfondimento del repertorio l'ha portata a misurarsi con alcuni “corpus” di opere particolarmente significative.

Quindi, in occasione dell’integrale della musica da camera di J.Brahms al Teatro Alfieri di Asti nel triennio 2001/2003, ne ha realizzato tutti i quartetti per pianoforte e archi, i quintetti e i sestetti.

Nel 2009 - 2010 ha eseguito più volte l’integrale delle Sonate per violino e pianoforte di L. van Beethoven in duo col pianista Alberto Magagni.

Lo studio delle tematiche stilistiche del ‘600 e del ‘700 con Renata Spotti ha portato ad un interessante lavoro nel 2013 sulle Suites BWV 1007 – 1012 di J.S.Bach per viola sola, con varie esecuzioni e masterclass. Attualmente il percorso si sta completando con le Sonate e Partite per violino solo, nonché con le Sonate - sempre di J.S.Bach - per violino e cembalo, e viola e cembalo.

Ha suonato per importanti associazioni concertistiche e in prestigiose sale: Amici della Musica di Perugia (“Sala dei Notari” a Perugia, Teatri di Bevagna e di Todi), Accademia Filarmonica di Bologna in “Sala Mozart”, Amici della Musica di Campobasso, Sala dei Giganti a Padova, Teatro Agorà di Roma, ecc.

Ha tenuto concerti in quartetto con Bruno Canino e Pier Narciso Masi, in duo con Filippo Faes e Marco Vincenzi e come solista con orchestra sia col violino che con la viola. Nel giugno 2016 è stata invitata a suonare in duo violino e pianoforte al Festival “Grieg in Bergen” in Norvegia.

Ha tenuto masterclass e concerti per le seguenti Istituzioni Musicali: Spagna Conservatori Superiori “Orozco” di Cordoba, “J.Rodrigo” di Valencia   e “M.M.Littel” di Murcia , Portogallo Università “ESMAE” di Oporto, Turchia “Hacettepe University” di Ankara, Romania Università “G:Enescu” di Iasi, Finlandia Conservatorio di Kuopio.

Col Quartetto Athenaeum (www.quartettoathenaeum.it) ha vinto alcuni concorsi e sono stati inseriti nella pubblicazione del CIDIM dedicata ai vincitori di concorsi internazionali.

“…un complesso dotato di magnifico insieme, ricco di musicalità e composto da elementi anche singolarmente assai validi…” Pier Narciso Masi.

Oltre ad avere avuto una lusinghiera dedica da Bruno Bettinelli per l’esecuzione del suo “Divertimento”, hanno inciso i Quartetti op.87 di A.Dvorak e op.13 di R.Strauss.

Ha studiato la didattica violinistica e violistica con il celebre Maestro Enzo Porta alla Scuola di Musica di Fiesole, si è interessata ad alcune metodologie di insegnamento per l’infanzia e ha avuto spesso un ruolo di preparatore e spalla in orchestre da camera.

Il Concorso Ministeriale dei Conservatori di Musica per esami e titoli l'ha portata ad essere docente di ruolo di Musica da Camera - attualmente al Conservatorio “Monteverdi” di Bolzano - dove ha partecipato a progetti concertistici dedicati a Robert Schumann, a Ferruccio Busoni, alla musica antica e a quella del ‘900, suonando in vari organici dal duo al quintetto.