Marzio GIOSSI

Marzio Giossi baritono Bergamasco, ha iniziato gli studi nella città natale con Giuditta Paris proseguendoli e perfezionandoli con la Professoressa Clotilde Ronchi a Bologna. Si è imposto all’attenzione del pubblico come vincitore di numerosi concorsi: “Battistini” di Rieti, “Laboratorio Lirico” di Alessandria, “Bastianini” di Siena,”Voci Verdiane”di Busseto. E’ il 25° Premio Mascagni d’oro 2005 di Bagnara di Romagna. Da 25 anni canta in tutto il mondo in Italia e all’Estero (Francia, Olanda, U.S.A., Belgio, Svizzera, Giappo- ne, Irlanda) cantando come baritono protagonista nelle opere: “TROVATORE “, “L’ELISIR D’AMORE”, “DON PASQUALE”, “RIGOLETTO”, “BOHÈME”, “IL BARBIERE DI SIVIGLIA”, “PAGLIACCI”, “TRAVIATA”, “CAVALLERIA RUSTICANA”, “FEDORA”, “La GIO- CONDA”, “MADAMA BUTTERFLY”, “LA FORZA DEL DESTINO”, “LUCIA DI LAMMERMOOR”, “COSÌ FAN TUTTE”, “ROBERTO DEVEREUX”, “TURAN- DOT”, “MARIA STUARDA”, “DON CARLO”, “L’AMICO FRITZ”, “FALSTAFF”(Ford)”, “AIDA”, “NA- BUCCO”, “ERNANI”, “CARMINA BURANA”, “Il CAPPELLO DI PAGLIA DI FIRENZE”, “IL MAESTRO DI CAPPELLA”, “UN BALLO IN MASCHERA”, “MESSA DI GLORIA” di Puccini. Nella “DONNA DEL QUADRO” di Carlo Boccadoro, è stato protagonista al “Festival delle Novità” al Teatro Doni- zetti di Bergamo (prima mondiale). E’ l’autentico tipico baritono lirico verdiano e Rigoletto è il suo cavallo di battaglia. Ha cantato nei principali teatri quali: La Scala di Milano, Regio di Parma, Regio di Torino, Comunale di Firenze, Comunale di Modena, Comunale di Bologna, Massimo di Palermo, Sferisterio di Macerata, Verdi di Trieste, Champs Elysées di Parigi, Opéra de Toulon, Opéra de Avignon, Opéra de Toulouse, Ahoy di Rotterdam, Opéra di Osaka, National Concert Hall di Dublino, City Hall Cork, Palm Beach Opera, Donizetti di Bergamo, Opera di Montecarlo, Teatro Royal de Wallonie di Liegi, Filarmonico di Verona, Opéra di Reims, Opéra de Nancy, Opéra de Massy(Parigi), Pergolesi di Jesi. Ha lavorato con grandi direttori come: Abbado, Muti, Gavazzeni, Oren, Arena, Guadagno, Renzetti, Ranzani, Guingal, Pidò, Veronesi, Mercu- rio, Steinberg, Carminati. Ha lavorato con grandi registi come: Miller,Ronconi, Gregoretti, Samaritani, Joel, Santicchi, Scaparro e Auvray. Tra i suoi CD annoveriamo: “MARZIO GIOSSI RECITAL”, “SIMON BOCCANEGRA”, Simone, (Videoradio), “RIGOLETTO”(Videoradio), “PAGLIACCI”(Compagnons Rotterdam), “ARIE ANTICHE”(Victor RCA BMG), “CATERINA CORNARO”(Agorà), “LE SETTE PAROLE DI CRISTO” dirette da G.Gavazzeni. “MARIA STUARDA” Dynamic (DVD CD), “SIMON BOCCANGRA”, Pao- lo, RTVE, “DON PASQUALE” (DVD), “RIGOLETTO” (DVD), “MACBETH” (DVD), “MARESCIALLA D’ANCRE” (DVD) e “LA RONDINE” (DVD). Marzio Giossi pag. 2/4 Nel 2001, “anno verdiano”, ha debuttato nel ruolo di Ford nel “FALSTAFF” al Teatro Opèra de Nancy sotto la direzione di Evelino Pidò, in “RIGOLETTO” al Festival estivo di Massa Marittima e al Teatro Pergolesi di Jesi ottenendo grande successo di pubblico e critica. Ha partecipato alla produzione di “MADAMA BUTTERFLY”(Sharpless) al “48°Festval di Torre del Lago con la partecipazione di Andrea Bocelli e la direzione del maestro Steven Mercurio. Nell’estate 2003 ha debuttato NABUCCO (Nabucco) al Festival Teatro Romano di Terni e nella Valle Archeologica di Paestum ottenendo grande successo personale di pubblico e critica. Ha inoltre partecipato alla produzione di SIMON BOCCANEGRA (Paolo) al Festival Interna- cional di Santander sotto la direzione di Antonello Allemandi. Nel setembre dello stesso anno, per la riscopreta della Civiltà Musicale Marchigiana, il ruolo di Michele in LA MARE- SCIALLA D’ANCRE al Teatro Pergolesi di Jesi con la regia di Michele Mirabella. Ha quindi de- buttato il ruolo di MACBETH al Teatro Municipale di Vercelli con la regia di Edoardo Sivaro. Il 2004 è stato coronato da tre debutti verdiani. “OTELLO” (Jago) al Grand Théâtre di Ginevra, diretto dal M° Steimberg; “UN BALLO IN MASCHERA” (Renato), al Théâtre Opéra di Avignone, diretto dal M° Guingal: “SIMON BOCCANEGRA” (Simone) al Teatro Civico di Vercelli, con incisione di CD. Ha debuttato in “ANDREA CHENIER” (Gérard) al Teatro Pergolesi di Jesi ed ha inoltre partecipato alla produzione di BOHÈME (Marcello) al Foro Grimaldi di Monte Carlo (Trasferta Festival Pucciniano). Nell’ottobre 2005 è stato insignito del Premio Internazionale Mascagni d’Oro a Bagnara di Romagna. Nel 2005 ha cantato “ERNANI” al Teatro Filarmonico di Verona (Carlo V) “La BOHEME” al Massimo di Palermo, “MARIA STUARDA” al Gran Théatre de Genève e a Caen (Francia), “LA FANCIULLA DEL WEST” al Festival Pucciniano di Torre del Lago , “AIDA”al Fe- stival Lirica in Piazza di Massa Marittima e “RIGOLETTO” a Cuneo , partecipando inoltre alla trasferta del Festival Pucciniano a Los Angeles e Santa Barbara e alla produzione di “FEDORA” (De Sirieux) a Malta. Il 2006 si è aperto con “La GIOCONDA” (Barnaba) a Rijeka, seguita da “La FORZA DEL DESTINO” (Don Carlo) al Teatro Opéra de Avignon, “La TRAVIATA” a Parigi, “La BOHEME” a Torre del Lago Puccini, “PAGLIACCI” (Tonio) e “La TRAVIATA” (Germont) al Festival di Massa Marittima. Grande successo di “OTELLO” (Jago) al Magnani di Fidenza seguito dalla Tournée in Irlanda (Dublino e Cork), e da un Recital a Montecarlo, concludendo con due Concerti di Capodanno a Viareggio e Lucca. All’inizio del 2007 ricordiamo la Trasferta ad Amsterdam del Festival Pucciniano di Torre del Lago, “La GIOCONDA” ( Barnaba) a Zagabria, “DON PASQUALE” (Malatesta) al Gran Théatre de Genève ripresa all’Opera di Caen (con registrazione dvd). In estate 2007 ha cantato “L’ELISIR d’AMORE” (Belcore), “RIGOLETTO” e “Il TROVATORE” (Conte) al Classic Openair di Solothurn, “La RONDINE ( Rambaldo) e “LA BOHEME” al Festi- val Puccini di Torre del Lago, “Un BALLO IN MASCHERA” (Renato) al Teatro dell’ Unione di Viterbo e “La TRAVIATA” (Germont) a Vichy in trasferta con L’Opéra di Avignon. Ha inaugurato la stagione 2007/08 dell’Opéra di Avignon con “TRAVIATA” (Germont) in se- guito rappresentata anche a Reims. Il 2008 l’ha visto festeggiato protagonista di “MACBETH” a Rijeka, nei panni di Jago in “OTELLO” di Verdi alla Sumida Triphony Hall di Tokio e a Montecarlo in concerto con il Festi- val Puccini di Torre del Lago. Dopo “NABUCCO” al Festival di Bosco Marengo e applauditissimo al Classic Openair di Solothurn come “NABUCCO” e “MACBETH” è stato Sharpless in “MADAMA BUTTERFLY” a Torre del Lago dove ha cantato con l’Orchestra del Festival Puccini in sette concerti nel 150° anniversario della morte del Maestro. Marzio Giossi pag. 3/4 Reduce da Malta (“LA BOHEME”), in novembre rappresenta l’Italia e il Festival di Torre del Lago a Guadalajara (Messico) con due concerti pucciniani. Il 2009 lo ha rivisto dapprima come Macbeth a Rijeka e all’Opéra di Rennes, poi come Enrico in Lucia di Lammermoor all’Opéra di Avignon e come applauditissimo Germont in Traviata al Teatro Antico delle Chorégies d’Orange sotto la guida del Maestro Myung Whun Chung con diretta televisiva di France 2. La stessa Traviata è stata ripresa al 31° Festival Internazionale di Baalbeck in Libano. Sono seguiti Otello a Limoges e a Reims, Adriana Lecouvreur a Fidenza e tre Concerti col Festival Puccini di Torre del Lago. Il 2010 si apre con una lunga tournée in Giappone (Germont in “Traviata”) toccando an- che Tokyo (Bunka Kaikan Opera) e prosegue a Torino (“Adriana Lecouvreur”) e a Tripoli in Libia con il Festival Pucciniano di Torre del Lago. Interpreta poi “Trovatore” (Conte) e “Les pêcheurs de perles” (Zurga) al Classic Openair Festival di Solothurn, “Madama Butterfly” a Torre del Lago e “Angelica” di Giovanni Bertolani (Rinaldo) al teatro Romolo Valli di Reggio Emilia (prima mondiale). Seguono “Il Trovatore” (Conte) a Parigi, “Nabucco” a Carpi e Fiden- za e una memorabile interpretazione di “Rigoletto” a Sassari. Inaugura il 2011 con un concerto in onore di Franca Valeri al teatro Valle di Roma, poi “Nabucco” a Imperia e in tournée a l’Aja con il Festival Pucciniano. Segue “Madama Butterfly” a Ferrara, poi “Matilde di Canossa” di Bertolani a Reggio Emilia (prima mondiale), “La Bohème” a Torre del Lago e ancora “Madama Butterfly” al Festival Lirica in Piazza di Massa Marittima. Seguono “Aida” a Carpi, “Butterfly” a Novara e a Bergamo, mentre il 2012 si apre con “Il Trovatore” a Forlì e a Torino. Debutta quindi in “Romeo et Juliette” al teatro Carlo Felice di Genova con registrazione CD e DVD a fianco di Andrea Bocelli. Seguirà “Traviata” a Limoges e a Reims e al Festival Classic Openair di Solothurn canterà in “Trovatore”, “Nabucco” e “Otello” nel famoso teatro all’aperto. Dopo l’emozionante Rigoletto di Roncole Verdi tenutosi davanti alla storica casa del compositore in luglio e ripreso da Sky Classica TV è stato un’azzeccatissimo Lord Cecil in Maria Stuarda a Bergamo e a Rovigo a fianco di Mariella Devia, poi Amonasro in Aida a Fidenza. Un bellissimo concerto alla Sala Bossi di Bologna insieme al Maestro Leone Magiera ha concluso il 2012. Il 2013 si è aperto col debutto in “Luisa Miller” a Torino e con “Rigoletto” a Chiavari e a Bologna. A Lucca ha debuttato nella “Wally” con vivo successo, coronando poi la stagione estiva del Festival Donizettiano di Bergamo con uno splendido brillantissimo Belcore (“Elisir d’Amore”). Hanno fatto seguito “Falstaff” (Ford) a Malta e le tre produzioni di “Rigoletto”, “Trovatore” e “Traviata” a Pechino.

 Ha aperto il 2014 con “Cavalleria” e “Pagliacci” a Torino e con magistrale debutto in “Don Giovanni”. Seguono un Gran Gala Concerto al teatro “Grande” di Brescia e la carica di Direttore Artistico del “1° Concorso Internazionale di Canto G.B. Rubini” a Romano di Lombardia. Dopo una suggestiva esecuzione del “Requiem” di Donizetti in S. Maria Maggiore a Bergamo davanti alla storica tomba dell’autore, si appresta a partecipare ad un gala concerto a Tallin (Estonia) promosso dal Festival Donizettiano.

Prosegue con “Butterfry”  al Kioto Festival al Castello di Nigiogio e un recital al Teatro Bunka Mura di Tokio.

Canta “Il Trovatore” al Teatro Aurora di Gozo (Malta).

Tiene poi un “Mater di Tecnica vocale al Concorso Rubini” dove è attualmente direttore artistico. Debutta il ruolo di Don Gherardo nel “Torquato Tasso” di Donizetti nel Festival Donizettiano al Teatro Donizetti di Bergamo ottenendo un grande successo personale.

Ottiene un grande successo cantando “Il Trovatore”  al Teatro Del Monaco di Treviso. Al Teatro Rossini di Lugo tiene un “Masterclass” di tecnica vocale.

Il 2015 si apre con “Rigoletto” al Teatro Comunale di Carpi pubblicato con la Kicco Musik. Debutta il ruolo del Conte nelle “Nozze di Figaro” mozartiane all’Opera di Okinawa.

E’ confermato Direttore artistico alla Seconda edizione del “Concorso Internazionale Giovanni Battista Rubini”.

Canta un “recital” al Teatro Vespasiano di Rieti.

Nel mese di marzo canta Amonasdro in “Aida” al Palazzo della Cultura di Sofia e a  Bergamo il “Miserere” di G. Donizetti sulla tomba del compositore nella Basilica di S. Maria Maggiore in Bergamo.Continuano

i “Masterclass di tecnica vocale al Concorso Rubini” e mette in scena Don Pasquale con i partecipanti.

Debutta Dulcamara nell’Elisir d’Amore di G. Donizetti al Teatro Sociale di Bergamo con la regia di Francesco Micheli.

In luglio canta “Rigoletto” al Magnetic Festival all’Isola d’Elba ottenendo un successo personale di critica e pubblico.

Il Festival di S. Vito al Tagliamento lo riospita come Marcello nella pucciniana “Bohème”.

Interpreta Scharpless in “Madama Butterfly” al Teatro di Kiryu in Giappone e debutta nel  ruolo protagonistico  nel “Gianni Schicchi” al Hamamatzu Opera in Giappone.

In ottobre torna al Teatro Aurora di Gozo dove interpreta Germont nella “Traviata” e ritorna al teatro Donizetti di Bergamo con “Elisir d’Amore” sempre con la regia di Francesco Micheli.

Nel mese di novembre canta Escamillo nella “Carmen” al Teatro Caniglia di Sulmona e nello stesso mese lo vede protagonista nel “Rigoletto” al Teatro Sociale di Mantova dove corona il suo grande successo di cirtica e pubblico nella città dove si svolge la grande opera verdiana.

Il mese di dicembre si ripresenta a Bergamo al Teatro Sociale con “Elisir d’Amore”(Dulcamara) sempre con la regia di F. Micheli.

Il 2016 lo vede protagonista in “Nabucco” a Torino e in “Rigoletto” al teatro Cantero di Chiavari per proseguire con Marcello in “Bohème” al Teatro Comunale di Carpi.

“TV 2000” lo invita per una intervista in diretta dove parla del suo percorso artistico.

 Video pubblicato su you toube

A Bergamo fa il suo debutto assoluto come Scarpia in “Tosca”.

In aprile canta Renato in “Un Ballo in Maschera” al Palazzo di Cultura di Sofia e è “Direttore Artistico” il Terzo Concorso Internazionale Giovanni Battista Rubini.

Prosegue la sua attività artistica con “Nabucco” al Teatro Metastasio di Prato, un “Recital” a Piacenza il “Materclass di tecnica vocale” al Concorso Rubini dove nette in scena La Traviata con i partecipanti e 

“IL Trovatore” al Magnetic Festival all’Isola d’Elba.

Tra luglio e agosto canta “La Traviata” e “Rigoletto” per il Serchio delle Muse Festival Lucca e in settembre “Carmen” al Teatro Borgatti di Cento.

In ottobre lo ospitano: il Teatro Sociale di Saronno per una produzione di “Rigoletto”, il Teatro di Mantova per il debutto di Ezio in “Attila”, Il Palazzo di Cultura di Sofia con “La Traviata” e il Teatro Giordano di Foggia con un “Recital” accompagnato al pianoforte da Leone Magiera

In dicembre canta per la prima volta il “Requiem” di Mozart nella Chiesa di S. Maria delle Grazie Bergamo per proseguire con Escamillo in “Carmen” al teatro Magnani di Fidenza(PR), “Aida” al Teatro Maria Caniglia di Sulmina e “Nabucco” al Palazzo di Cultura di Sofia. Il Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia lo vede protagonista in un “Recital” di arie d’opera.

Il 2017 lo apre con “Madama Butterfly” al Teatro Comunale di Carpi e tiene un “Masterclass” di tecnica Vocale organizzato dal Circolo Culturale Mario Del Monaco di Modena dove è Socio Onorario e mette in scena “La Traviata” con i partecipanti

Il Teatro Comunale di Soresina lo vede protagonista nel “Barbiere di Siviglia” e nel mese di maggio è membro della giuria del “Concorso Internazionale Ismaele Voltolini” a Mantova.

Il Teatro Giuditta Pasta di Saronno lo vede protagonista in “Nabucco”,  in “Cavalleria Rustica” (Alfio) e in “Pagliacci” (Tonio) ottenendo grandi consensi di pubblico e critica.

Il mese di Giugno è “Direttore Artistico” alla Quarta Edizione del Concorso Lirico Internazionale G.B.Rubini e in luglio tiene il “masterclass” del Concorso Rubini dove mette in scena Il Barbiere di Siviglia con i partecipanti al master.

In estate canta: “Cavalleria Rusticana”  e “Il Trovatore” a Piacenza, “La Traviata” al Magnetic Feestival all’Isola d’Elba, “Rigoletto” al Teatro Romano di Benevento dove ottiene un successo personale di critica e pubblico e “Carmen” al Teatro Comunale di Vipiteno.

Il 2 settembre riceverà il “Premio alla Carriera” alla XXIII Edizione del Falconara Opera Festival Ancona.