Giacomo GRAVA

Dopo aver conseguito il diploma presso il Conservatorio di Novara, Giacomo ha proseguito gli studi di Violoncello presso il Mozarteum di Salisburgo con Enrico Bronzi. Si è perfezionato con l’Altenberg Trio Wien, Mario Brunello ed il Trio di Trieste. Da sempre interessato ad una prassi esecutiva “informata” per quanto riguarda il repertorio non solo antico, ma anche classico e romantico, si è laureato con lode in Violoncello Barocco presso il Conservatorio di Cesena e perfezionato con Anner Bylsma e Mate Balazs.

Collabora con l’Orchestra da Camera di Mantova, il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, il Teatro Comunale di Bologna,Spira Mirabilis, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI e come Primo Violoncello con il Teatro Massimo di Palermo, la European Union Chamber Orchestra, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, il Teatro Regio di Parma, l’Orchestra del Festival Internazionale di Brescia e Bergamo, l’Istituzione Sinfonica Abruzzese. Ha fatto parte dell’Orchestra Mozart fondata e diretta da Claudio Abbado, e ha lungamente lavorato con direttori quali Zubin Mehta, Lorin Maazel, Riccardo Muti, Daniele Gatti.

È violoncellista del Lunaire Piano Trio con il quale ha suonato in tutta Europa, e in ambito cameristico ha collaborato con artisti quali Bruno Canino, Danusha Waskiewicz, Ivan Rabaglia, Enrico Bronzi, Laura Marzadori, Maria Grazia Bellocchio.

Dopo aver insegnato Violoncello presso i Conservatori di Gallarate, Cuneo, Vibo Valentia, Reggio Emilia e Bolzano, è  dal 2021 titolare della Cattedra di Violoncello presso il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma.