Luca Signorini

Luca Signorini è violoncellista, compositore e scrittore. Con le orchestre dell'Accademia di Santa Cecilia, Scarlatti di Napoli, Maggio Musicale Fiorentino, del Teatro di San Carlo di Napoli, e in importanti sale concertistiche giapponesi, tra cui la prestigiosa “Casals Hall” di Tokyo, ha eseguito brani del repertorio solistico per violoncello sotto la direzione, tra gli altri, di Carlo Maria Giulini, Daniele Gatti, Jeffrey Tate, Gabriele Ferro. È stato Primo Violoncello nell'orchestra Sinfonica della Rai, dell'Accademia di Santa Cecilia di Roma, del Teatro dell’Opera di Roma. Il Teatro di San Carlo di Napoli gli ha offerto, per “chiara fama”, il posto di Primo Violoncello. Ha diretto l’Orchestra dei Filarmonici di Roma, l’Orchestra da Camera del Teatro di San Carlo di Napoli, la Rotary Youth Chamber Orchestra, l’Orchestra da Camera del Sannio. Per la Cattedra di Musicologia della Facoltà di Lettere dell’Università di Napoli “Federico II”, con la quale ha collaborato negli ultimi anni, ha tenuto seminari e conferenze su temi di natura diversa: la comunicazione nell’esecuzione musicale, problemi di interpretazione nei repertori antichi e contemporanei, tecniche di interpretazione in alcune opere di Beethoven e Wagner. Ha pubblicato, nei «Quaderni del Dipartimento di Discipline Storiche», L'offerta musicale 2, un saggio dal titolo Comunicazione errata. Con lo stesso titolo un trittico di suoi spettacoli, per i quali ha composto i testi da lui stesso recitati, è stato presentato nella stagione concertistica dell’Associazione “Centro di musica antica Pietà dei Turchini” di Napoli. È autore degli spettacoli, per i quali ha composto le musiche e assemblato i testi, Bach&Bach, Le donne di Spoon River, Variazioni sul tram, di carattere jazzistico, e Violoncelliade, rappresentati con successo negli ultimi anni. È ideatore del progetto Decamerone in musica rappresentato al museo MADRE di Napoli. Ha inciso, a beneficio di Amnesty International, l'integrale delle suites di J. S. Bach per violoncello solo. Suoi romanzi sono stati pubblicati da Aracne Editrice, Polidoro Editore, Giulio Perrone Editore. Collabora con il quotidiano Corriere del Mezzogiorno e la rivista di teatro Quarta Parete.